giovedì 5 febbraio 2015

NASCI E MUORI!!

 


 
Ciao gente , una canzone recitava: "e poi ci troveremo come le star a giocare il mercoledì  alla quiiinta" .
ORE 20.45
Passo a prendere la mia girl e ci mettiamo in marcia, dopo aver girato alla terza stella a destra eccoci arrivare al negozio dalle molteplici dimensioni(5).
Molteplici dimensioni, ma che per questa sera sembra piccolo piccolo, c'è il pienone.            Una dozzina di giocatori cercheranno di colonizzare due isole di Catan, costruendo villaggi, strade e città. (il reparto pediatria di catan avrà molto da fare !!!)
((Ecco una piccola nota, la mia morosa è riuscita a farsi dare (ripetutamente)della ladra giocando a Catan, forse non le hanno spiegato che lei non controllava i banditi.))


Mentre le corsie degli ospedali delle isole si riempivano di cavalieri e dame gravide,  altri quattro giocatori sondavano il fondale dell'isola, lavorando e ricercando nella ormai famosa e molto richiesta stazione sottomarina di Aquasphere.
I restanti quattro giocatori (compreso il sottoscritto) si sono sfidati nel gestire la densità demografica all'interno di un villaggio. (creato in  precedenza da un giocatore di Catan)
Durante la partita abbiamo lottato per diventare la famiglia più prestigiosa e influente.
Naturalmente solo i primi abitanti del villaggio morti mentre cercavano di costruire un carro verranno ricordati. (questo è prestigio e FAMA ragazzi)
Alla fine della partita la famiglia Scaratti si è conquistata la nomina di "nucleo famigliare più prestigioso" seguita a ruota dalla famiglia Settoni e Locatelli conclude in lontananza la famiglia Milani, i suoi rappresentanti devoti come non mai hanno costruito la partita sulla carriera religiosa  ma questa volta non ha dato il giusto profitto .(dopo questa sconfitta il clero cambierà le regole, diventando l'organizzazione più ricca di tutta Catan e del mondo)
                                                                                                                                      Ciaooooo Setto.
ringrazio il sig. Milani per le foto !!
   
 

lunedì 2 febbraio 2015

Divano a castello !!

Avete giocato questo weekend ?
Io relativamente poco, in questi due giorni però, ho fatto sicuramente due cose che mi hanno soddisfatto parecchio, e guarda un pò hanno entrambe in comune un DIVANO.
Bhe la prima è scontata, io e la mia bella morosa abbiamo comprato un divano, e se gli inquilini si comporteranno bene entro aprile/maggio abbandoneremo i rispettivi nidi per andare a costruirne uno insieme. (Io oltre al nido abbandoneró gran parte dei miei giochi, non c'è spazio per tutti loro nel piccolo bilocale, ma ho già un piano per loro è ne scriverò qualcosa a tempo debito)  .
Il secondo divano questa volta è frutto della fantasia del piccolo e giallo Emmet, protagonista di Lego Movie.
Sabato pomeriggio, ho notato tra le corsie di un noto centro commerciale della mia zona il dvd del film in versione blu ray 3d e si è scatenato in me un mix di nostalgia e curiosità, non potevo non comprarlo.
Domenica pomeriggio io la mia morosa e Filo (che ha accolto con entusiasmo l'invito), ci siamo gustati sul divano di casa mia ( non è quello che ho comprato prima, ma quello di mia mamma ) il film targato Lego.
Signori che film, io lo consiglierei a chiunque, è indubbiamente un film di animazione per bambini, si ma di bambini dai 4 ai 99 anni.
In breve, è la storia di Emmet, un  costruttore senza tratti distintivi. ( la faccina classica Lego) Emmet, seguendo le istruzioni imposte dal sistema del suo mondo verrà  etichettato da tutti come "semplice" operaio. Ma un bel giorno entrando in contatto con un pezzo "unico" diventerà il prescelto (alla Neo) di una fantastica avventura piena di colpi di scena. Cercherà di diventare il più abile e fantasioso costruttore del mondo(Lego) e metterà il mattoncino tra le ruote al malvagio "Presidente Business".
Ecco sarà  talmente fantasioso da  riuscire a creare sempre e solo un Divano a castello, bhe le risate non mancheranno e le morali nemmeno, quindi non vi resta che guardarlo .Ve lo consiglio io.
A tornando ai giochi ho provato "il sesto senso"
Gioco cooperativo che vi farà capire quanto è meraviglioso far parte di un team !!!

giovedì 29 gennaio 2015

Usato imboscato!!!

Circa una settimana fa sono entrato in possesso di Robinson Crusoe.
L'ho preso principalmente per 2 motivi;
-È di Ignacy Trzewiczek, seguo il suo blog  https://boardgamesthattellstories.wordpress.com/
-Perché era usato e costava la metà.  (35 euro sono sempre meglio di 70)
Devo essere sincero, il secondo motivo ha influito parecchio.

Prefazione

Dovete sapere che, ogni mio gioco ha un percorso già scritto. Se sei un nuovo gioco vieni posizionato nella libreria Ikea (accanto al mio letto) così facendo il gioco che prima occupava il tuo attuale posto finirà nell'armadio,(fino a data da destinarsi) rimarrà facile da prendere ma poco in vista e al buio !!!
Poi un giorno aprirò l'armadio e rammaricato dalle poche partite con te, finirai sopra l'armadio in bella vista ma scomodo da prendere !!!.

Robinson

Con Robinson è stato diverso, è finito nell'armadio troppo presto, ora voi penserete "avrà letto il regolamento e non ci avrà capito nulla , la sua ragazza odia i collaborativi e quindi poche speranze oppure preso da acquisti compulsivi ha comprato una libreria di giochi nuovi "
Ecco in realtà non è stata  proprio colpa mia ma, è stata del precedente proprietario. Visto che ci conosciamo vorrei farti una domanda: Ciao Roby, all'interno del gioco(se non ricordo male) c'è un aiutante cane, quando ti trovavi con i tuoi amici a giocare a Robinson facevi controllare a Taz (il suo Bulldog) quel personaggio? E per caso il tuo cane era in calore ??........ no sai giusto per informazione perché Poli (il mio cane) è da mezz'oretta che cerca di pisciare sulla scatola del gioco.

mercoledì 28 gennaio 2015

La gola Secca

Woooow, sono appena rientrato a casa da una super serata!!.
Il mercoledì al quinta è sempre una garanzia, grandi amici e grandi giochi !!!
Stasera nello specifico ho capito una cosa, non puoi andare a cena in un super fast food e poi spararti un Feld senza portarti dell'acqua, neppure se il Feld in questione è Aquasphere. Quindi per mercoledì prossimo (se Aquasphere verrà riproposto) è già pronto il borsone da palestra con sali minerali e salvietta.
Comunque Aquasphere mi è piaciuto davvero un casino,  stranamente colorato per essere un german ma poi dopo il primo giro senti già il profumo di crauti .
Bene, ora vado a nanna che sono stanco ma prima vado a bermi un bel litrozzo di AQUA....SPHERO solo di non sognare dei polipazzi stanotte...



Ciauuuuuu, Setto
        


martedì 27 gennaio 2015

3.0 CONCLAVE

Buon giornooo !!! La sveglia segna le 8 e sono ancora sotto le coperte, mi sento debole, questi sintomi potrebbero essere dovuti a una partita a ALCHIMISTI,o all'influenza che ha colpito tutti i miei parenti, e che ora sta muovendo i suoi cubetti (alla pandemia) nelle abitazioni dei miei amici ;) .. oppure, quasi certamente alla notte di pensieri che ho appena passato !!!

 
Pensieri...pensieri...
 
L'altro ieri si è tenuto il consiglio di amministrazione della associazione ludica che da un anno frequento, io non ho partecipato, se devo essere sincero non davo molta speranza a una associazione che ha molti soci legati a Magic e ai più famosi giochi di ruolo, ma che in un anno ha perso quasi tutti i giocatori "da tavolo".
Quasi tutti, perché siamo rimasti in 4. Quattro è un bel numero per giocare, puoi giocare a  quasi tutti i giochi e molte volte è il numero che li fa "girare" meglio. Ma non è il numero giusto (secondo il mio parere) per definirsi una "associazione ludica legata al gioco da tavolo".
 
Associazione come ti ho lasciata.
 
Ti ho lasciata triste, silenziosa (almeno per quanto riguarda la serata del martedì dedicata ai gdt) DESERTA.
Non eri così un anno fa, ti avevo conosciuta per caso grazie a un amico, e eri diventata per mesi il nostro punto di riferimento. Eri  come una bella bionda, ( c'è sempre una sensazione di giallo /oro in quella stanza) interessante , nuova , dinamica , confusionaria .
Prima di frequentarti, giocavo con i soliti 2 o 3 amici e pensavo che il mondo dei giochi da tavolo fosse molto limitato, ma già dalle prime serate mi avevi "illuminato".
Grazie a te ho conosciuti nuova gente, giocatori appassionati e nuovi AMICI, (Ire, Fab e Diego gli ultimi 3 a essere rimasti, prima non li conoscevo) grazie a loro ho capito quanto è immenso il mondo dei gdt e ho cominciato a informarmi sempre di più .
Ogni sera gente nuova da "sfidare"  e conoscere woooow. Per un ragazzo di Saronno ( che è una bella cittadina, ma non è di sicuro una metropoli) trovare un posto dove condividere una passione di "nicchia"  con tante persone era il massimo.
Poi il declino, qualcuno è sparito e si è portato dietro tutto il  suo gruppo di gioco, altri hanno smesso gradualmente di partecipare e poi il deserto .
Da "bella bionda" sei diventata un cesso terrificante.
Il perché, l'ho immaginato questa notte, è difficile avere lo spirito associativo, non tutti sono disposti a condividere una serata giocando per divertirsi e non per vincere, o forse perché chiedevi dei soldi senza ripagare i soci con nulla di materiale , ma offrendo per MOLTI "Solo" nuove amicizie. O forse ancora perché nessuno si è mai preso il PIACERE di farti conoscere sempre di più.
Boh !
 
Come ti vorrei
 
Il giorno dopo  aver eletto il consiglio, ricevo un messaggio, Irene mi scrive :
"Abbiamo dei soldi da spendere per dei giochi da tavolo. "
In poche parole il cesso terrificante vuole ritornare la bella bionda.
Ecco la crisi. Per come sono fatto io (molto sentimentale) sarebbe impossibile dimenticare che quel brutto cesso una volta era una biondina e quindi scappare definitivamente, troppi amici da abbandonare (3) Maaa sono anche troppo "incasinato" per prendermi  da solo la responsabilità  di un restauro generale, e da quello che ho capito anche gli altri 3 non sono messi bene .
Maledizione passerò tutta mattina a trovare delle idee, la mia operatività sarà bassissima.... hei bisogna alzarsi, ma che stanchezza .....  aspetta ma cosa. ..cosè sangue ???? SANGUEEE? ??
Mi scende il sangue dal naso, basta pensare, tampone nel naso e a lavoro.
 
RITORNERAI BELLA BIONDA !.

lunedì 26 gennaio 2015

Ciao amici , sono tornato.

È da un bel po' che non scrivo nulla !!! Volevo avvisarvi sono vivo .
Semplicemente il lavoro ha ucciso la mia voglia di scrivere(che vergogna), non quella di giocare .
Nel 2014, definito da me l'anno degli incontri ( nuovi gruppi di gioco , nuovi amici ) ho giocato di bestia , ho viaggiato in compagnia della mia ragazza e ho partecipato a tutte le fiere che potevo.( tra 1 mese andrò a Cannes ).



 È la prima volta che partecipo a questo evento e sicuramente farò tante  (troppe) foto , quindi ritornate su questa pagina i primi di marzo !!!!. Anzi tornateci tutti i giorni , io cerco di scrivere voi motivatemi . Ciauuuuuu  

 Setto..




sabato 13 settembre 2014

PANDEMIA AL CILIEGIO !!!

Sono passati oramai sei anni da quando l'umanità si è trovata veramente in pericolo. Iniziò tutto così velocemente.
Non eravamo pronti.
Erano appena fioriti i primi fiori di ciliegio e ogni anno migliaia di persone si trovavano per ammirare questo spettacolo naturale .
 Eravamo arrivati in Giappone da quattro giorni, l'agenzia ci aveva "affidati" a una piccola e minuta ragazza orientale che ogni mattina (quasi all'alba) si faceva trovare nella hall del nostro hotel.
 Pernottavamo al THE RITZ CARLTON uno tra gli hotel più belli di tutto il Giappone, volevamo il meglio per il nostro viaggio di nozze .
Quella mattina il sole che filtrava dalla tenda (tirata con sufficienza la sera prima), ci avvisava che la piccola guida era già pronta nella hall per portarci in questa immensa metropoli.Ma non fu così .
L'aspettammo seduti nella hall per circa un'ora, ma non arrivò, decidemmo così di contattare l'agenzia in Italia per avvisare dell'inaspettato evento.
 L'operatore dell'agenzia ci spiegò che la ragazza era stata ricoverata a causa di un malore e che a breve ci avrebbero trovato una nuova guida.
Decidemmo di uscire per una passeggiata.
Ricordo ancora la sensazione di confusione che ci colpì, eravamo in una metropoli, era normale essere avvolti da suoni frastornanti ma il passaggio dalle note dolci nella hall alle sirene delle ambulanze giapponesi fu devastante.
Sfrecciavano da ogni angolo della città.
Affacciate alla vetrina di un bar delle persone ascoltavano l'edizione speciale del telegiornale nazionale, la giornalista nipponica sbraitava parole a noi incomprensibili.
Fu in quel giorno che il popolo Giapponese si trovo a combattere una nuova sfida, non un terremoto, non uno tsunami ma qualcosa di più pericoloso e nascosto  una "PANDEMIA", nel giorno della fioritura dei ciliegi, un giorno di festa, pace e serenità l'intero oriente fu devastato dal caos .
Furono gli Americani, nello specifico Matt Leacock a salvare l'umanità.
In un anno costruì una squadra, un team di specialisti, biologi e scienziati che operavano ormai in tutto il mondo, perché presto il virus mutò e si sparse in ogni continente.

In questi sei anni il team di Leacock ci ha protetti, ha garantito a noi tutti di vivere una vita tranquilla,  ha trovato i vaccini ai quattro ceppi virali che ci avevano devastato le vite.
Ora, dopo tutto questo tempo sembra che una nuova minaccia sia arrivata a tormentarci, molti di noi piangono ancora le proprie vittime, non dimenticherò mai quel giorno a Tokyo, non ti dimenticherò mai amore.



PANDEMIA è un gioco cooperativo per 2-4 giocatori  dalla durata di 45 minuti a partita.
La prima versione è datata 2008 ma nel 2014 Asterion lo ha riproposto in una nuova veste per il mercato italiano .
Premessa doverosa PANDEMIA è un cooperativo che più cooperativo non si può, quindi giocatelo con un gruppo coeso e motivato,
anche se sarà proprio il gioco a motivarvi.
La meccanica del gioco crea tensione e


adrenalina, quindi non potrete distrarvi anzi non vorrete.
Ogni giocatore sarà dotato di un personaggio con abilità uniche ( per ottimizzare al meglio i vostri personaggi vi verrà istintivo creare combo tra di loro).
Avrete a disposizione quattro azioni, potrete spostarvi per il pianeta in diversi modi, costruire "Centri di Ricerca" e cosa importante scartando un set di cinque carte (di colore uguale)potrete trovare la cura della malattia corrispondente .

La condizione di vittoria è quella di trovare le quattro cure alle quattro malattie, una volta curata una malattia può essere  debellata eliminando tutti i cubi del colore associato facilitando così la riuscita del gioco.
Perdere è mooolto più semplice infatti non dovrete esaurire i cubi di nessuna malattia, non dovrete terminare il mazzo di pesca e non dovrete far arrivare il segnalino focolai fino al termine del percorso.
Personalmente ho provato il gioco sia in 4 che in 3 giocatori e sono a un buon 50 % di vittorie.
Nella vittoria trovo sempre molta soddisfazione e le sensazioni che mi lascia la partita sono quelle di aver
salvato l'umanità in un oretta di tensione .La sconfitta non è mai dettata dal caso, quasi sicuramente il gruppo ha sbagliato qualcosa, il tempismo non è stato perfetto e quindi lascia sicuramente la voglia di essere rigiocato .




ANEDDOTO: Durante una partita si avvicina mia madre (infermiera) mi guarda e mi dice ho letto la recensione di questo gioco , ci sono le malattie da curare. Io: Mamma ma da quando vai a leggere le recensioni dei giochi??? Lei: da quando hanno CONTAMINATO casa nostra.
                                                                   PANDEMIA.


Per i più golosi, da poco è disponibile in italiano "Sull'orlo dell'abisso" la prima espansione per il gioco base "Pandemia una nuova sfida"  (SEMPRE ASTERION)
 

 
Nuovi personaggi , nuove carte evento e i DISCHETTI  per mettere i cubetti ...Dovevo averla....
Con questa espansione possiamo aumentare i giocatori a 5 , possiamo giocare al gioco base aggiungendo
una carta epidemia in più (contenuta nella scatola)( 7 carte epidemia =partita Leggendaria ) e poi possiamo aggiungere fino a 3 nuove sfide .
Nella sfida al "Ceppo Virulento"  elimineremo le normali carte epidemia e le sostituiremo con delle nuove carte  speciali che oltre al normale effetto base potranno avere effetti continuativi per il resto della partita .
La seconda modalità "Sfida alla Mutazione" aggiunge al gioco una quinta malattia (viola) che comparirà  in modo imprevedibile. I giocatori dovranno curare tutte e cinque le malattie oppure curare le quattro base e non avere più nessun cubo della malattia viola . Oltre alle carte epidemia verranno  mischiate al mazzo "carte giocatori" le carte "Evento Mutazione" e le carte MUTAZIONE verranno inserite nel "mazzo contaminazione" . =
DEGENEROOO .Ultima la "Sfida al Bioterrorista". In questa sfida un giocatore ,il Bioterrorista,
gioca contro gli altri  controllando la malattia viola.
Il Bioterrorista gioca dopo ogni giocatore e si muoverà  segretamente sulla plancia usando la sua tabella dove annoterà tutte le  azioni , disporrà  di 2 azioni a turno più uno spostamento gratuito, la differenza è che il Bioterrorista non usa le carte giocatore ma al costo di una azione può pescare carte contaminazione che andrà a scartare nella pila degli scarti , aumentando il rischio per i "non terroristi".
I "Non-terroristi" vincono se riescono a curare le 5 malattie oppure se curano le quattro base e non rimangono cubi della malattia viola.
Il Bioterrorista vince se i "non terroristi"  perdono e c'è almeno un cubo viola sul tabellone .
Il Bioterrorista perde ( e viene eliminato dal gioco)  se sul tabellone non ci sono più cubi viola .
P.s. il numero di cubi viola è 12 non 24 come le malattie normali !!!!

                                   Si si ora però basta scrivere, c'è del raffreddore nell'aria !!




























ECCO LA PELLICOLA CHE VI CONSIGLI  PER LA RUBRICA " MOVIE LA PEDINA "
                                                           http://youtu.be/tpRaRb-vlwU
                                                         




martedì 6 maggio 2014

GLI SCATOLAUTORI : LUCA BELLINI


Buon giorno cari amici, ecco a voi una nuova gustosa intervista tutta per voi !!!!
Luca Bellini per voi .


martedì 29 aprile 2014

martedì 22 aprile 2014

GLI SCATOLAUTORI : Lorenzo Silva


Ecco qui miei cari lettori l'intervista di questa settimana.
Mi scuso con tutti voi per non avervi augurato una buona pasqua in tempo, quindi mi rifaccio augurandovi un Horribile  settimana, come avrete capito c'è lo zampino di Lorenzo Silva.